Le attività storiche che ALMA svolge in Italia e all’estero, supportate da una rete sempre più ampia dal 1997, illustrano esempi delle migliori pratiche di partenariato di successo, non solo come un trasferimento di beni materiali da un donatore a un beneficiario, ma come percorso di crescita partecipato che registra ricadute concrete in Italia e all’estero quantitative e qualitative, coinvolge risorse territoriali sempre più ampie in gemellaggi e missioni, nella realizzazione di programmi di sviluppo e di scambio interculturale con i PVS.
Attraverso le attività in Italia, i soci Alma, di cui molti docenti gradualmente confluiti nell’Associazione, sono stati costantemente impegnati in attività di advocacy, cercando di individuare le tematiche e le strategie giuste per affrontare e risolvere problemi dei PVS; promuovendo influenza e ottenendo l’adozione di pratiche e programmi, allocazione di risorse, da parte delle autorità competenti, a sostegno dell’infanzia e dell’adolescenza di PVS, nel perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.
Ciascun programma in Italia garantisce costantemente all’Alma risorse, partner competenti e qualificati nell’individuazione dei criteri di selezione di figure locali con professionalità idonee per le aree formative, socio- sanitarie da impiegare nei progetti da implementare.

SaD territoriale: lotta alla povertà

SaD, centro di sostegno a vicinanza territoriale, nato per contrastare la povertà, per rafforzare la rete di solidarietà esistente nel territorio e aiutare i soggetti e le famiglie che vivono in condizioni di difficoltà.

Puglia terre dei popoli e delle culture

“Puglia, Terra dei popoli e delle culture” intende rafforzare la sensibilizzazione sul territorio per abbattere una serie di pregiudizi preesistenti, di progettare e moltiplicare i momenti d’incontro tra culture diverse,

Comunità e intercultura

Comunità e intercultura, martedì 7 ottobre 2014, il quinto appuntamento di "Spazi Migranti" È questo il titolo del terzo dei cinque seminari di formazione ed aggiornamento destinato a tutti gli operatori coinvolti nel progetto "Spazi Migranti"

Food no food

La povertà ci fa paura. E le “nuove” povertà ci fanno forse più paura delle “vecchie”, perché ci ricordano quanto sia facile cadere in uno stato di indigenza. E la paura può portare a reazioni non razionali che alimentano stereotipi e pregiudizi che non giovano alla ricerca di soluzioni.

Comincio da ME: VivoVolontario

Il volontario è uno come te che decide di dedicare una parte del suo tempo e delle sue energie ad un causa. Il volontario vuole sentirsi utile e fare qualcosa per gli altri in modo spontaneo, volontario e gratuito.