Un mondo di sguardi IT/MW

I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini trovano il nulla nel tutto - Giacomo Leopardi

I malati di lebbra Percorso educativo sui temi dell’intercultura, della cooperazione internazionale, della pace e dei diritti umani.

L'ipotesi culturale di partenza si fonda sulla convinzione che queste realtà associative costituiscano una sorta di infrastruttura cruciale per "fare società” e per garantire la tenuta sociale, fornendo sostegno, informazioni e opportunità di coinvolgimento a un’area di cittadini che va oltre il novero di quelli effettivamente coinvolti nelle attività associative. “Essere Volontari”, in questo senso, si propone come un modo nuovo di realizzare il complesso di diritti/doveri determinati da un concetto di cittadinanza più ampio e dal quale la cittadinanza universale non può non essere toccata. Realizzare eventi volti a favorire momenti di incontro, occasioni per diffondere informazioni sui progetti, informare sulle attività svolte, coinvolgere i media, creare sinergie in programmi di cooperazione allo sviluppo, avviare sostegno a distanza, gemellaggi tra comunità del Nord e del Sud.

E' un'esperienza davvero bella e formativa da diffondere tra i giovani per promuovere quella cultura dell’aiuto reciproco, della partecipazione attiva che, al di là di ogni acquisizione culturale, resta un obiettivo prioritario del processo umano.

Favorire il dialogo e la collaborazione fra le organizzazioni del Volontariato, gli Enti pubblici e privati, il mondo della scuola, proiettarsi al di là dei confini per collaborare con chi è felice anche non possedendo nulla.