Gli eventi, altamente culturali, favoriscono momenti di incontro ed occasioni di diffondere informazioni sull’avanzamento dei progetti, di informare periodicamente scuole e istituti, sostenitori e simpatizzanti sulle attività svolte, di coinvolgere i media, di creare sinergie in programmi di cooperazione allo sviluppo oltre che avviare sostegno a distanza e gemellaggi tra comunità del Nord e del Sud del mondo.

Fa’ la cosa giusta

Festa
Data: 2014-10-25 20:30

Location: "Lo Smerado" - Canosa di Puglia

Il 25 ottobre con Alma la 16° edizione del Galà d’Autunno per affermare il diritto al cibo, sostenere la lotta alla fame nel mondo.
Alma, lo snodo pugliese della campagna nazionale “Una sola famiglia umana. Cibo per tutti. È compito nostro” il 25 ottobre presso la Smeraldo con “Fà la cosa Giusta". Spazzare via la fame, un obiettivo da perseguire, e l’iniziativa del 25 ottobre ne sarà un esempio splendido”, perché soprattutto in un momento di grave crisi come quello attuale, “proprio quando è istintivo pensare a se stessi e ai propri problemi, è particolarmente giusto e necessario pensare a chi sta peggio, a chi soffre più di noi, e fare il possibile per aiutarlo”; perché purtroppo le persone che soffrono la fame, la fame vera, sono tante in Italia e nel mondo e“dare cibo significa dare amore”.

L’aria di spensieratezza e di sontuosa festa del Galà d’Autunno,attraverso il contrasto che genera, deve farci ancora maggiormente riflettere sul motivo per cui saremo li, quello di aiutare persone che soffrono”.

E proprio sull’amore sarà incentrato l’intervento di un compositore, di un attore, di uno scrittore, di artisti, che insieme andranno ad intervallare racconti di divertenti tempi d’oro, fra gavette mirabolanti e brani delle più belle canzoni d’amore della musica italiana, trascinando il pubblico in un coro sognante sulle note di Modugno.

E forse “l’emozione non ha voce”, ma sicuramente quella de” I Meraviglioso Ensamble” conquisterà il pubblico con le sue note calde, accompagnando dolcemente l’asta per la vendita di beneficienza di opere e gioielli, per raccogliere ulteriori fondi per sostenere “il progetto che nutre” perché, come ha affermato la Presidente “dare conforto e aiuto ci renderà più forti”.

locandina_gala_2014



Il pianto senza voce

di Paul Apeviotowou

Ascoltami,
senza fare orecchie da mercante.

Sì, ascolta attentamente.
Tu che fai grandi discorsi
dentro le grandi sale dei paesi potenti in occasione di grandi festività.
Ascolta bene! Oggi, la voce dei senza voce è salita alta nel cielo.
E la verità è ascesa splendente nei quattro angoli del mondo.
Corri, scappa, vai e nasconditi dove vuoi.
Questa voce ti seguirà ovunque andrai come un'unghia sul dito.
Ma prima che io ritorni, per favore, dimmi di quale paese sono cittadino?
Di quale storia sono l'eroe? E chi sono i ladri che mi hanno rubato
il diritto a vivere la mia infanzia?





 

Powered by iCagenda